BlogProgetti

ProSocial Values – incontro di progetto in Turchia

Diffondere l’importanza dei valori prosociali è diventata un’azione educativa fondamentale nel mondo di oggi. Il termine prosocialità si riferisce a tutti quei comportamenti volti a migliorare l’ambiente che ci circonda in maniera attiva, i valori prosociali sono quindi empatia, collaborazione, rispetto, altruismo, tolleranza, protezione dell’ambiente, non violenza, ecc.

 

Il Polo Europeo della Conoscenza è coordinatore del progetto ProSocial Values finanziato dal programma Erasmus Plus (2017-1-IT02-KA201-036860) con partner provenienti da Spagna (ministero dell’educazione della regione autonoma Castilla y Leon), Lituania (provveditorato agli studi della regione di Panevezys), Turchia (provveditorato agli studi della regione di Usak), Bulgaria (università di Stara Zagora) e Macedonia (associazione nazionale di insegnanti Friends of Education).

Durante il primo anno di attività i partner del progetto hanno creato un database di videogiochi educativi e gratuiti che possono essere utilizzati durante le lezioni per poter veicolare l’insegnamento dei valori prosociali.

Dal 5 al 8 Novembre si è svolto a Usak in Turchia il terzo meeting di progetto durante il quale i partner hanno stabilito la strutturazione dei corsi di formazione per insegnanti che si terranno in Turchia e Lituania durante il 2019. Inoltre è stato dato il via all’organizzazione della primo grande evento moltiplicatore del progetto: una conferenza europea che si terrà a Skopije il 10-11 maggio 2019.

L’incontro è stato arricchito da una visita molto emozionante alla scuola presso la quale verrà portata avanti la sperimentazione prevista dal progetto. Di fatti Prosocial Values non si limiterà allo scambio di buone prassi e alla formazione, ma valuterà durante il terzo anno di progetto l’impatto che le attività di sensibilizzazione sui valori prosociali hanno sugli alunni.

Per maggiori informazioni sul progetto visitate il sito www.psv.europole.org o contattate Stefano Cobello (poloeuropa@gmail.com) o Elena Milli  (elenamilli@europole.org)

Hits: 124

Lasciateci un vostro commento